domenica 22 luglio 2007

Data Connection

Alla Data Connection non e' andata cosi' bene come con la Atos. Certo che un covo di nerd come quello che ho visto presso la loro sede raramente si becca in giro, sicuramente peggio che da noi al dipartimento!

Appuntamento alle 12 in punto. Arrivo 10 minuti in anticipo, mi fanno aspettare in una saletta servendomi un te' e due bisocotti, e poi subito sotto con i test. I primi tre test sono di tipo logico/matematico, simili a quelli del' IPATO della IBM:
  • Test su serie numeriche
  • Test su serie di figure
  • Test con quiz matematici: attenzione, non si puo' usare la calcolatrice (a differenza di quello IBM!)
Dopo un'oretta abbondante di questi test, mi presentano un tema da svolgere. L'obiettivo del tema e' discutere una soluzione per far si' che "Pitagora e Archimede possano comunicare i loro teoremi attraverso delle tavolette inviate tramite schiavi, che per loro natura sono inaffidabili". Il problema ricordava molto il concetto del protocollo TCP/IP, dove IP era rappresentato dalle tavolette e dagli schiavi, mentre a me era stato dato il compito di scrivere un protocollo di affidabilita' come TCP.

Dopo questo tema mi si presenta un esercizio di controllo di flusso di un programma. Mi viene presentato un programma, lungo e abbastanza arzigogolato, e mi viene chiesto di seguirne il flusso. La difficolta' stava nel tener traccia di tutte le variabili, e di non perdersi nella marea di if - then - else che costituivano il programma.

Per finire, l'ultimo problema che viene posto e' quello di scrivere un programma per giocare a Flap Jack (una versione del Blackjack modificata). Ho scritto il programma in forma di flowchart, aggiungendo delle note a mano.

Dopo questo e' arrivato un tipo, Martin, che ha discusso con me tutti gli esercizi fatti, e mi ha fatto qualche domanda sulla azienda, tipica dei colloqui 1:1.

Inutile dire che e' stato il colloquio piu' lungo che abbia mai fatto. Penso di essere andato bene sul tema, mentre invece mi son perso dopo un po' sul controllo di flusso: c'eran da tenere segnate mille variabili, e devo essermene persa qualcuna ad un certo punto. Il Flap Jack credo di averlo fatto anche bene.

L'azienda di per se non era male: si notava subito che era gente molto molto seria, e che c'e' una selezione fortissima per entrare. Inoltre lo stipendio era molto elevato. Oggi mi han comunicato che non son passato al round finale... pazienda.

Nessun commento: