sabato 20 ottobre 2007

Facebook, una sigaretta e nasce il networking in UK

Ho difficolta' ad entrare in contatto con i ragazzi inglesi, ma era prevedibile.

Gli inglesi son piu' freddini degli scozzesi, anche se stanno piu' a sud. Io ovviamente non ho ancora quella spigliatezza in inglese che mi permette di colloquiare "al pub" in maniera decente, e ci vorra' ancora un paio di mesi per averla. In piu' ci metto un po' io ad abituarmi e prender confidenza con la gente, in genere passo un po' di tempo ad osservarla. Insomma, credevo ste due settimane fossero un inferno, sol soletto nella mia camera d'albergo

Invece da mercoledi' devo dire che e' stato un miglioramento continuo. Non dico che sia amicone di tutti, ma credo che potesse andar peggio, molto peggio. Il meglio penso sia stato giovedi' notte, quando io e altri ragazzi del corso abbiam fatto un after alcolico e fumoso sparando cazzate tutta la notte fino al mattino. Ricordo appena quante pinte abbia bevuto, ma ricordo invece bene un gioco chiamato Fuzzy Duck sdraiato su un divanetto.

Facebook. Per noi italiani e' praticamente sconosciuto, qui non averlo e' come non avere un numero di cellulare. Direttamente dal sito: "Facebook is a social utility that connects people with friends and others who work, study and live around them. People use Facebook to keep up with friends, upload an unlimited number of photos, share links and videos, and learn more about the people they meet.". Ti iscrivi, cerchi i tuoi amici tramite mail o nome, ed entri nei network dei tuoi compagni universitari o di lavoro. E' fatto bene, poi son abbastanza in trip con sta idea dei network sociali ultimamente.

3 commenti:

Simone Ascari ha detto...

Al posto di cazzeggiare su facebook, iscriviti a Linked e fai il ragazzo serio...:D

Ti aspetto.

luk295 ha detto...

Na brutta copia di Facebook dai!

Simone Ascari ha detto...

In realtà è ben diverso. Esiste un discorso di ereditarietà di link. Appena abbiamo un secondo ti spiego tutto.

Ciau