lunedì 28 luglio 2008

Easyjet - Prologo - Prima o poi doveva accadere

Prendo l'aereo abbastanza spesso, e prima o poi una cancellazione di un volo doveva accadere. Ed infatti, Domenica scorsa, e' accaduto.

Volo di ritorno Roma Ciampino - Newcastle con Easyjet, previsto alle 20.25 di sera, effettuato alle 11.30, del giorno dopo. L'avventura inizia verso le 19 di Domenica sera, quando dall'altoparlante viene comunicato che il volo partira' alle 11 della stessa sera, ma viene classificato come provvisorio. Per due ore si aspetta, senza alcuna comunicazione o spiegazione: ci viene offerto un panino e una bibita, come scuse.

Alle 22 la bella notizia: un tipo arriva nella sala d'aspetto, e comunica che il volo per Newcastle e' cancellato. Il tipo era uno dello staff dell'aereoporto, dato che tutto il personale di Easyjet si era furbescamente dileguato prima. Io ed altri Italiani provvediamo a fare il lavoro che Easyjet avrebbe dovuto fare, ovvero tradurre a tutti i passeggeri Inglesi quello che il tizio dello staff stava dicendo.

Il tipo dello staff avrebbe (forse) provveduto a trovare una sistemazione per la notte, ma invitava caldamente a trovarsela da soli e poi chiedere il rimborso ad Easyjet. Io ed un altro ragazzo, conosciuto al volo, decidiamo di prendere un albergo a Ciampino. Ci viene riferito da un altro passeggero che Easyjet non rimborsa in genere piu' di E60 a notte: troviamo un hotel un po' triste vicino alla stazione di Ciampino che ci fa questo prezzo.

La mattina arriva, e fortunatamente ci imbarchiamo tutti e arriviam a Newcastle all'una e mezza.

Ora, a parte che son incazzato come una iena, rivoglio i miei soldi indietro, e molto piu', dato che ho dovuto sprecare un giorno di vacanza per quegli idioti di Easyjet. Vi faro' sapere come va avanti il rimborso.

Nessun commento: