martedì 10 gennaio 2012

Ma quanto e' complicato cambiare la batteria al TomTom

Sono un felice possessore di un TomTom Go 530 XL, comprato 3 anni fa e mai abbandonato. Mi ha accompagnato in tutti i viaggi di qua e di la dell'oceano, aiutandomi a trovare sempre la strada giusta e soprattutto tracciando e memorizzando tutti i percorsi fatti, funzione che permette di tenere una sorta di diario di bordo da esportare su Google Earth una volta tornati a casa.

In uno slancio di sportivita', ultimamente mi son dato alla bicicletta. L'East Midlands offre parecchi percorsi ciclistici, prevalentemente nel famoso (?) Peak District. Il distretto dei picchi e' un parco naturale collinoso, senza picchi, ma con abbastanza grande da coprire un'area di circa 1500 km2, con un groviglio di stradine asfaltate o meno al suo interno. La prima volta che sono andato al Peak District mi sono attrezzato solo di una mappa cartacea, con un basso dettaglio e buona solo per andare in macchina. Inutile dire che mi son perso due o tre volte, e quello che doveva essere un piacevole giro di 4 ore si e' trasformato in un'avventura di 7. Dal momento che per ora mi sono rifiutato di aggiornare il mio vecchio cellulare ad uno di quegli stra-fighi smartphone che fanno pure il caffe' e prendono il segnale GPS, ho pensato di montare il mio TomTom go sulla bici.

Detto fatto. Ho comprato un comodo porta TomTom impermeabile per la bici, l'ho montato, ed ho messo il mio TomTom sopra. Non ho fatto in tempo ad accendere il TomTom che mi si e' spento. Cazzo, la batteria. Erano tre anni che il TomTom stava sempre acceso con il caricatore da macchina attaccato, e questo non deve aver fatto troppo bene alle pile; cosi', decido di cambiarle.

Compro la pila nuova (si', compro tutto su Amazon io), e mi avventuro su Google alla ricerca delle istruzioni sul come cambiare la pila al TomTom. Trovo questo video che spiega facilmente come fare - avviso: la musichetta di sottofondo e' delirante. Quei simpaticoni della TomTom hanno nascosto la batteria nel punto piu' complicato possibile, roba che bisogna svitare 6 micro viti, disconnettere 3 cavi, e staccare due piastre a pressione per trovarla. Non contenti, la batteria del mio TomTom era attaccata col SuperAttack alla piastra, e mi ci e' voluta tanta santa pazienza prima di staccarla e non fracassare il TomTom sulla scrivania dalla disperazione.

Comunque, ce l'ho fatta. Cambiato la batteria, TomTom (semi) nuovo, questa Domenica faccio un salto al Peak District e lo provo!

3 commenti:

Diego ha detto...

bravo lukk! io ho un tomtom go 530 ed é indistruttibile..mi sa che tra non molto avrò anchio bisogno di questo video :-D

Luca Cacchiani ha detto...

tengo lezioni a pagamento su come cambiare le batterie al TomTom, se ti interessasse ;)

Lupus17 ha detto...

La "musichetta delirante" è il famoso Bolero di Ravel uno dei più celebri bolero mai composti . . . .
Comunque lo schermo del mio Tom Tom XL dopo otto anni di servizio si è improvvisamente spento e non funziona più neppure sotto alimentazione. Visto il costo della batteria proverò a cambiarla pima di doverlomettere a riposo fra gli altri aggeggi elettronici "in disuso" che ho e che dovrò decidermi a buttare prima o poi. Sono riuscito a smontare la batteria senza troppe difficoltà ed ora ne ordinerò una nuova (costo sugli 8 €) mentre il sito TomTom scrive che non è sostituibile . . .