giovedì 12 luglio 2012

Pubblicita' gratuita

Questa sera avrei parecchio da fare. Il solicitor mi ha mandato tutte le scartoffie da firm.. uff non ho ancora detto nulla su quello che mi e' successo in questi ultimi mesi! Niente spolier, raccontero' piu' avanti.

Il punto di questo post e' quello di fare pubblicita' ad una persona che si sa presentare male. Stasera e' capitato che, per qualche oscuro motivo, tal Stefano Manzotti ha deciso di seguire i miei cinguettii. "Cazzi suoi" direte voi: con quel poco che cinguetto (e quel poco sono pure stronzate), sai cosa ci guadagna. Se davvero avete pensato quello, siete dei niubbi come me, gente che non capisce un cazzo del nuovo web tre-mila-punto-zero ed i nuovi spazi pubblicitari per noi ggiovani tipo facebook e twitter. Quindi, a mo di trota a cui e' stata piazzata un'esca davanti alla bocca, appena ho visto che Stefano Manzotti mi segue su twitter, mi son detto: "E chi cazzo e' Stefano Manzotti?". Casualmente, il suo profilo twitter era accompagnato da un link al suo sito: http://www.ilguadagnonline.com/.

5 minuti di navigazione, e, parafrasando Sheldon Cooper, "I snorted in derision and threw my arms in the air, exhausted by his constant tomfoolery".

Mi sono messo un task su RTM per leggere tutti i suoi post nei momenti di assoluta depressione. Per ora, mi sono letto la pagina "Chi sono". Perche' la domanda che mi son fatto dopo "chi cazzo e' Stefano Manzotti?" e' stata "ma che cazzo fa un Internet Marketer"? Gia', perche' Stefano e' un Internet Marketer. Poveri internet marketers, non hanno neanche una pagina su wikipedia, vi giuro! Senza wiki sono perso io, non so neanche come mi chiamo. A dir la verita', c'e' la pagina Internet Marketing. Quindi presumo che un Internet Marketer faccia Internet Marketing. Ma sono pigro, queste associazioni mentali sono fuori dalla mia portata alle 10 sera di Giovedi' - non che alle 10 del mattino di Martedi' sia molto differente. Tutto sto giro di parole per dire che son finito sulla pagina "Chi sono".

Cosa faccio, smonto frase per frase la pagina? No, che palle, non c'ho voglia. Ne avrei fino a domani. Leggetevela voi e fatevi due risate. Altrimenti io mi becco la solita mail di insulti e minacce "io la denuncio bla bla bla come si permette bla bla bla diffamazione bla bla bla". E dopo la lettera di insulti e minacce, devo fare un altro post rincarando la dose, un'altra serata spesa a scrivere cazzate.

Quindi, per arrivare ad un punto in questo post inutile, ho deciso di far pubblicita' a Manzotti. Insomma, se non lo puoi combattere, fattelo amico. Ho scritto il suo nome almeno 6 o 7 volte, c'e' la speranza che un cacchio di web crawler peschi questo post ogni volta che qualche pirla cerca di lui su google. E ho anche citato il suo sito, double bonus. Il post verra' pubblicato su facebook, google+ e twitter, quindi i miei pochi amici (si', perche' davvero, tra tutte le persone in questo mondo, ha preso proprio quella con il minor numero di amici sui social media piu' trendy del momento - chiamala sfiga) vedranno e sapranno di lui.

"E' tutta una questione di benchmarking", ama dire un mio cliente ogni volta che dobbiamo comparare qualsiasi cosa, dalle prestazioni del nuovo processo agile firmato dal sottoscritto fino al prezzo delle patate giu' al Tesco. E dopo aver fatto il benchmarking della tua vita con Stefano, vedi che anche se oggi e' stata una giornata di merda, poteva andarti molto peggio. Poteva essere la sua giornata migliore.

2 commenti:

Stefano Manzotti ha detto...

Un onore! :-)

Grazie del tempo dedicatomi!

P.S. Ti lascio anche nome e cognome quì sotto, così ricevi un pò di traffico anche te! ;-)


STEFANO MANZOTTI

Luca Cacchiani ha detto...

:) Grazie, son contento che l'hai presa con spirito. E' persino apparso un raggio di sole dopo mesi e mesi di pioggia!


Pero' cazzo, almeno questo te lo devo dire: il DOS e' un sistema operativo! Non puoi scrivere "Non esistevano nemmeno i sistemi operativi, esisteva solo il DOS". Insomma, mi distruggi tutta la poesia dell'appassionato di computer da quando avevi 5 anni!