mercoledì 5 dicembre 2012

30

Primo post scritto dall' iPad.

Ricapitolando velocemente i primi 30 della mia vita:
  • Nasco 30 anni fa. 30 anni fa non esisteva neppure la tv a colori.
  • Buio assoluto nei primi 5 anni di vita. Per quanto ne so, ho vinto un Nobel, ma non me lo ricordo.
  • Studio per 5 anni alle elementari. Studio, oddio, avevo gia' vinto un Nobel, me la prendo comoda e decido di imparare bene l'alfabeto e la tabellina del 2.
  • Studio per 3 anni alle medie. Una sorta di elementari, con la differenza che i compagni ti chiamano per cognome.
  • Studio per 5 anni al liceo. Imparo cose utili, come la storia del regno di Prussia ( che mi tornera' utile per il mio secondo Nobel, ma all'epoca non lo sapevo).
  • Studio per 5 anni matematica e informatica. Mi insegnano a maneggiare con i numeri, per poi darmi un computer e spiegarmi che tutto quello che posso fare io, lui lo fa meglio e piu'  velocemente.
  • Cambio patria. Decido che un posto piovoso e nuvolo e' piu' adatto al mio stato d'animo.
  • Lavoro per 5 anni alla Atos. Capisco che tutto quello che ho studiato nei precedenti 18 anni di vita non serve ad un cazzo di nulla, si va avanti solo rompendo i coglioni al capo, non a versi di Dante. E' un po' seccante, potevano dirmelo prima, mi concentravo su un altro Nobel.
  • Compro casa. E capisco che se avessi lasciato perdere studio e lavoro, ma avessi intrapreso una carriera da idraulico, ora sarei ricco sfondato.
  • Per conflitto di interessi non posso scrivere nulla sugli ultimi 6 mesi, a meno di non trovarmi a piedi domani.
E poi mi chiedono perche' son scazzato.

3 commenti:

fabiana morsillo ha detto...

ahahhahahahahha!kome kazzo t capisco!!!!!

fabiana morsillo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Luca Cacchiani ha detto...

sapevo che apprezzavi!